Ciavatti Dr. Stefano

"La vista è il senso più amato dall'uomo" Aristotele

  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button

Strabismo

Lo strabismo consiste nella deviazione degli assi visivi per cui le immagini rilevate dai due occhi cadono su punti retinici differenti causando generalmente diplopia, cioè visione doppia.

Lo strabismo può manifestarsi solo in alcuni movimenti degli occhi (eteroforia) o essere continuamente presente. La causa può essere la paralisi, per trauma o patologia, di uno o più muscoli estrinseci dell'occhio. Vi è poi il cosiddetto strabismo concomitante in cui uno degli occhi viene escluso dalla visione per vizio di rifrazione o per cause congenite, causando non più diplopia ma perdita del senso di profondità per il quale è necessaria l'integrità della visione binoculare.

Lo strabismo spesso causa la soppressione a livello cerebrale di una delle due immagini retiniche per ovviare al disagio percettivo derivante dalla mancata sovrapponibilità delle due immagini. È il fenomeno dell'ambliopia o occhio pigro. È possibile trattare il vizio di rifrazione con degli occhiali ad hoc o, in caso di ambliopia elevata, è consigliato il bendaggio dell'occhio dominante per un periodo di tempo sufficiente alla riabilitazione. In alcuni casi, invece, si effettua un trattamento di “penalizzazione visiva” dell’occhio dominante utilizzando lenti rispettivamente più forti o più deboli, oppure attraverso l’instillazione monoculare di farmaci cicloplegici allo scopo di costringere l’occhio ambliope ad assumere la fissazione. Oggi è possibile effettuare anche una riabilitazione dell'occhio ambliope attraverso uno strumento di ultima generazione che, utilizzando un sistema di biofeedback, riesce a incrementare le capacità visive.

Share by: