Ciavatti Dr. Stefano

"La vista è il senso più amato dall'uomo" Aristotele

  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button
  • Slide Title

    Write your caption here

    Button

Occhio secco

La sindrome da occhio secco è un disturbo visivo dovuto all'alterazione qualitativa o quantitativa del film lacrimale che lubrifica la superficie oculare.

Le cause possono essere molteplici; in genere si distingue una forma da ridotta produzione lacrimale come nel caso della sindrome di Sjogren, nei casi di ostruzione del dotto della ghiandola lacrimale e nell'iposecrezione riflessa e una forma da eccessiva evaporazione, come nella meiboimite, la disfunzione della ghiandola di Meibomio che genera una riduzione dello strato lipidico del film lacrimale con conseguente evaporazione dello strato acquoso.

Alcuni fattori predisponenti sono: l'età (diminuita produzione lacrimale), l'uso di lenti a contatto (aumentano l'evaporazione delle lacrime), l'utilizzo di farmaci che possono inibire la produzione di lacrime lubrificanti, soggiornare in ambienti secchi, ventilati e climatizzati.

I sintomi sono bruciore, rossore e fotofobia.

Ad oggi non esiste una terapia in grado di risolvere a monte il disturbo. Si consiglia, perciò, l'uso di lacrime artificiali che possono riequilibrare la composizione normale del film lacrimale oppure l’applicazione di particolari “tappini” che, ostruendo l’afflusso delle lacrime verso il sacco lacrimale, mantengono il più a lungo possibile le lacrime a contatto del bulbo. L’applicazione di questi “tappini” è assolutamente indolore e priva di effetti collaterali, altrettanto facilmente possono essere rimossi.

Share by: